BAMBINI CORONAVIRUS COME SPIEGARE CONSIGLI ESPERTI PARLARE GLITTER EXPERIMENT TODOGI FAVOLE COVID-19 COVID MAMMA PAPà FIGLIO SMARTWORKING PSICOLOGIA PEDAGOGIA QUARANTENA DIALOGO PAROLE DISEGNI

Come spiegare il Coronavirus ai bambini

Come spiegare il Coronavirus ai bambini

Come parlare ai bambini del CoronavirusCome gestire l'emergenza se abbiamo dei figli che non sempre capiscono perché bisogna stare in quarantena chiusi in casa e non si può più andare a scuola o incontrarsi con gli amici? 

La didattica a distanza e, in alcuni casi addirittura le scuole chiuse, potrebbero trasmettere un po' l'aria della vacanza.

Poi, però, guardando dalla finestra lo scenario è molto diverso: le poche persone che si vedono per strada indossano una mascherina. I negozi hanno le serrande abbassate.

E tutti i posti divertenti, come le biblioteche, i cinema, i giardinetti, sono chiusi o deserti. 

Come si spiega l'allerta coronavirus a un bambino?

Come si possono raccontare le precauzioni, le preoccupazioni, ma anche la situazione che evolve quotidianamente, quando anche gli adulti non hanno mai sperimentato qualcosa di simile?

Io ho un bimbo di 2 anni e mezzo che è a casa da 15 giorni perchè nel suo istituto (una scuola dell'infanzia) è stato accertato un caso di coronavirus. 

Dall'oggi al domani è rimasto a casa, in isolamento. Noi genitori abbiamo dovuto adeguare il nostro lavoro per poterci occupare di lui e per adeguarci alle disposizioni che ci hanno, giustamente, imposto. 

E lui, mio figlio, si è ritrovato a casa dall'oggi al domani, a dover giocare solo o a dover stare in braccio a mamma o papà che lavorano davanti ad un noioso PC. Mi sono chiesta se tutti questi cambiamenti bruschi in questi pochi mesi possano aver avuto un effetto negativo per la sua crescita. Per la seconda volta.

L'arrivo del Coronavirus in Italia lo scorso febbraio ha mandato letteralmente in tilt milioni di famiglie in Italia, costrette a rimanere a casa con i propri figli a causa della chiusura delle scuole. E adesso la storia si ripete...

Nonostante diverse ricerche internazionali come quella dell'OMS sul New York Times hanno testimoniato come il virus non sia letale, soprattutto per i più piccoli, c'è molta apprensione nei loro confronti.

BAMBINI CORONAVIRUS COME SPIEGARE CONSIGLI ESPERTI PARLARE GLITTER EXPERIMENT TODOGI FAVOLE COVID-19 COVID MAMMA PAPà FIGLIO SMARTWORKING PSICOLOGIA PEDAGOGIA QUARANTENA DIALOGO PAROLE DISEGNI

Quali possono essere, dunque, i consigli degli esperti per aiutare i bambini nell'affrontare queste paure?

Per combattere al meglio questa psicosi generale è necessario che i genitori dialoghino con i propri figli e li stimolino attraverso attività finalizzate alla risoluzione delle difficoltà che la vita può sottoporci di volta in volta, affrontando con curiosità e senza paura ciò che non si conosce - spiega Eva Balducchi, co-fondatrice del Baby e Junior College.

Utilizzare le settimane di stop forzato dalla scuola in maniera pratica e intelligente è utile per coinvolgere i più piccoli. Invitarli a disegnare le forme che questo virus può avere stimolandoli nel gioco aiuta a renderli più partecipi e attivi.

Luca Hubbard, Bilingual Language Coordinator presso il Junior College sostiene che “Quando genitori e familiari hanno a che fare con un’emergenza come questa è necessario diffondere calma e serenità, rassicurando chi li circonda e soprattutto i bambini. Il modo migliore per affrontare la situazione è quello di parlare con totale trasparenza con i propri figli utilizzando un linguaggio appropriato per la loro età e renderli partecipi a trovare soluzioni per intervenire direttamente sul problema.

Ad esempio posso consigliare di mettere in atto il glitter experiment, dove il glitter rappresenterebbe il batterio da spargere sulla mano e vedere come si diffonde da una persona all’altra. I genitori possono anche guardare preventivamente siti e video adeguati all’età del bambino per poi costruirci una discussione di confronto”.

 

Consigli degli esperti

Ecco infine i consigli degli esperti su come i genitori possano aiutare i bambini nell’affrontare le paure derivate dal Coronavirus: 

  • Parlare con totale trasparenza: dialogare con i propri figli utilizzando un linguaggio appropriato all’età.
  • Trovare soluzioni attive per intervenire sul problema: mettere in atto giochi come il “glitter experiment” o il “tris del virus”, trasformando la tematica in momento ludico.
  • Rispondere alle loro domande e curiosità: ponderare le risposte in funzione della loro curiosità facendogli capire che come in tutte le storie deve esserci il lieto fine.
  • Guardare preventivamente video e siti adeguati all’età del bambino: informarsi in compagnia aiuta a intavolare una discussione legata al problema.
  • Utilizzare libri da colorare per stimolare nei più piccoli il disegno, la scrittura o il parlare delle loro esperienze: metodologie utili per permettere ai bambini di esternare le loro emozioni. A tal proposito vi consiglio di seguire Burabacio, una bravissima artista e illustratrice torinese che ha dedicato una sezione del suo sito alle attività, disegni, giochi da poter fare in questi giorni con i bambini, stimolando la loro fantasia. Trovate tutto a questo link BURABOTTEGA. Tra le tante attività c'è quello che è diventato lo slogan di questo periodo "Andrà tutto bene" che potete scaricare qui, colorarla con i bambini e ritagliarla. 
  • Utilizza le favole. In rete se ne trovano tantissime ma io ho trovato davvero dolce, intelligente e molto semplice questa storia di Margherita e il coronavirus: una storia illustrata per raccontare ai bambini più piccoli cosa sta succedendo. Scaricala qui: MARGHERITA E IL CORONAVIRUS
  • I video per i bambini sono delle risorse preziose che ci aiutano a spiegare il Coronavirus ai più piccoli alleggerendoli dalle paure. Inoltre, alcuni di questi, insegnano in modo divertente come lavarsi le mani, abitudine che dovremmo imparare e sempre ricordare.

Ritroviamo il tempo perduto

Stare a casa con i propri bambini in questi giorni particolarmente difficili è utile per cercare di vivere il tempo ritrovato, riscoprendo il vantaggio di una quotidianità tra le mura domestiche. Cogliamo l’occasione per assaporare il valore di questo “tempo ritrovato”.

Quante volte abbiamo detto che non potevamo leggere, fare un'attività con i bambini, cucinare una pietanza più elaborata perché non avevamo TEMPO? Ebbene, il tempo che ci viene regalato in questo periodo di emergenza Coronavirus non va sprecato perché quando torneremo alla vita di tutti i giorni sarebbe bello poter guardare indietro e non vedere solo nero, stress e malinconia.

Per aiutarvi, care mamme, a vivere al meglio il tempo ritrovato vi daremo dei consigli su come giocare con i bambini, cosa cucinare, cosa leggere e qualche dritta per....restare molto ZEN!

Faremo un articolo a parte sull'argomento ma nel frattempo potrete tenere in considerazione di acquistare una serie di giochini passatempo che stimolano l'intelligenza e che fanno andar via lo stress!

BAMBINI CORONAVIRUS COME SPIEGARE CONSIGLI ESPERTI PARLARE GLITTER EXPERIMENT TODOGI FAVOLE COVID-19 COVID MAMMA PAPà FIGLIO SMARTWORKING PSICOLOGIA PEDAGOGIA QUARANTENA DIALOGO PAROLE DISEGNI

ACQUISTA ORA - CLICCA QUI BOX ORDINA FORME

 

MACCHINETTA DEL CAFFE' - ACQUISTA ORA - CLICCA QUI

Lascia un commento

* Campi richiesti

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.